Psicoterapia familiare

Ultime sedi inserite

Psicoterapia familiare

Psicoterapia familiare: quando la famiglia è al centro

Cos’è la Psicoterapia familiare?

La Psicoterapia Familiare è volta a lavorare su problemi e disagi generati all’interno del nucleo familiare.

La Psicoterapia Familiare nasce intorno agli anni ‘60 negli Stati Uniti d’America, dove Bowen identificò il sistema famiglia come una singola unità.

L’autore riteneva che studiando le dinamiche insite nel nucleo familiare, in cui si è nati e cresciuti, si ha modo di comprendere le dinamiche presenti nella famiglia, lavorando su quelle che portano sofferenza in un membro.

Nella teoria di Bowen, la famiglia è un'unità emotiva e qualsiasi cambiamento nel funzionamento emotivo di uno dei suoi membri, si ripercuote sul sistema relazionale in cui è inserito.

Ogni individuo ricopre un ruolo chiave e influenza direttamente tutti gli altri componenti.

Da questo sillogismo si evince che ogni membro del sistema famiglia svolge un ruolo attivo nell’insorgenza di condizioni di disagio e malessere psicologici.

La terapia familiare pertanto non circoscrive solo al singolo, ma può richiedere, in accordo con la persona, la partecipazione di membri della famiglia.

Quali sono i principali disturbi psichici e i disagi interiori che si possono curare con la Psicoterapia Familiare?

La Psicoterapia familiare accoglie ogni tipo di disturbo psichico o disagio interiore:

  • ansia
  • depressione
  • disturbi alimentari
  • disturbi comportamentali
  • disturbi dell’apprendimento 

Chi si rivolge solitamente al trattamento di Psicoterapia Familiare?

La Psicoterapia familiare è rivolta ad ogni singolo individuo e supporta i genitori con figli adolescenti o anche in tenera età.

Molto spesso il sintomo avvertito dal figlio non è altro che un bisogno che non sente essere completamente riconosciuto dalla figura genitoriale.

Studiare le dinamiche relazionali del sistema, permette allo Psicoterapeuta ad individuare l’origine del disagio.

Cosa succede nelle sedute di Psicoterapia Familiare?

La terapia familiare prevede un iniziale contatto con la persona che manifesta direttamente la sofferenza.

A seconda della situazione, il terapeuta può proporre la presenza del nucleo familiare in una prima seduta ed avere modo di analizzare la relazione e la comunicazione nel gruppo.

Risulta fondamentale in questa prima fase poter raccogliere il punto di vista di ciascun componente, per tracciare la storia della famiglia, comprenderne le dinamiche e aiutarla verso la risoluzione della sofferenza della persona che porta la domanda.

Il sintomo vissuto dal singolo è funzionale alla comprensione del suo stesso sistema di appartenenza.

La terapia familiare è un approccio psicoterapeutico che porta al cambiamento, lavorando su una serie di impedimenti che possono bloccare l’intero flusso di relazione e comunicazione tra i diversi membri.

La crescita personale di ogni singolo individuo e il ritrovato benessere, sono due degli importanti risultati che si possono raggiungere.

Come può aiutarti la di Psicoterapia Familiare?

La terapia familiare ti aiuta ad alleviare le difficoltà che stai vivendo.

Alcuni accadimenti sono naturali e costituiscono una tappa obbligatoria nell’evoluzione del nucleo familiare:

  • la nuova vita coniugale
  • la nascita di un figlio
  • il periodo adolescenziale
  • la nuova vita, fuori dal nucleo familiare
  • l’invecchiamento.

Altri eventi, invece, possono scuotere all’improvviso la serenità della famiglia, generando traumi e sofferenze:

  • la morte di un componente diretto o di un amico/parente
  • la scomparsa prematura legata ad un incidente traumatico
  • la malattia o il ricovero in ospedale
  • la separazione, il divorzio o l’improvviso abbandono di uno dei componenti del nucleo familiare
  • i problemi di natura finanziaria o la perdita del lavoro.

Qual è il percorso formativo che ha seguito lo Psicoterapeuta specializzato in di Psicoterapia Familiare?

Lo Psicoterapeuta familiare è uno specialista laureato in Psicologia o in Medicina e Chirurgia, che ottenuta l’iscrizione all’albo, ha deciso di specializzarsi in Psicoterapia.

Dopo aver ricevuto l’abilitazione, ha inoltre frequentato una Scuola di Specializzazione, della durata minima di 4 anni, riconosciuta dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e Ricerca).

Trova il tuo Psicologo di base specializzato in:

Psicologo di base® è arrivato in queste località